Pubblicato il

Ladispoli, i Ds candidano Paliotta

È l’attuale presidente del Consiglio Comunale Crescenzo Paliotta (nella foto) il candidato sindaco dei Democratici di Sinistra. I Ds esprimono anche l’auspicio «che si possa realizzare una convergenza su una candidatura unitaria e su un programma condiviso tra le forze politiche che si riconoscono nell’Unione e le altre realtà civiche che vorranno contribuire al governo della città. Conclusa la fase della Amministrazione che, dal 1997 a tutt’oggi, ha governato Ladispoli con la Giunta del Sindaco Gino Ciogli, si apre una nuova fase molto importante: Ladispoli ha intrapreso un cammino di notevole crescita, sia qualitativa che quantitativa, e si pongono oggi problemi e prospettive in parte già presenti, ma soprattutto nuovi. La prossima Amministrazione comunale avrà l’opportunità di disegnare il futuro di Ladispoli con lo strumento del Piano Regolatore Generale. A distanza di trenta anni dal precedente strumento urbanistico sarà quindi possibile decidere il futuro del nostro territorio, la salvaguardia e la valorizzazione delle sue risorse. Sarà quindi fondamentale – affermano i Ds – che a decidere siano le forze che pensano che l’interesse collettivo debba prevalere su quello privato; che il territorio debba essere una risorsa da valorizzare e non da saccheggiare; che si debbano incentivare i servizi, l’occupazione stabile, le potenzialità culturali ed ambientali, lo sviluppo sostenibile e l’applicazione sul territorio delle energie rinnovabili. E sarà ugualmente importante che si governi nel giusto equilibrio e nel rispetto dei ruoli diversi che hanno le istituzioni, le forze politiche e tutte le istanze nelle quali i cittadini sono volontariamente rappresentati, arrivando alle decisioni dopo processi di coinvolgimento ampio e partecipato». La Quercia spiega di voler dare vita ad una “Alleanza per Ladispoli”, ritenendo che la candidatura di Paliotta possa esprimere «le capacità amministrative, l’esperienza, la trasparenza negli atti decisionali necessarie per rappresentare autorevolmente e governare correttamente e con efficacia una città di quarantamila abitanti».

ULTIME NEWS