Pubblicato il

Ladispoli, via libera al ripascimento della spiaggia

di STEFANIA VIGNAROLI

LADISPOLI – Risposte concrete a chi accusava l’amministrazione comunale di non pensare ai problemi dei pescatori e dei turisti di Ladispoli. Entro la fine di giugno buona parte della spiaggia della cittadina sarà ricostruita per oltre dieci metri verso il mare, migliorando il lavoro degli operatori balneari pronti ad accogliere i vacanzieri che affolleranno le spiagge nel periodo estivo. L’annuncio è stato dato dal sindaco Gino Ciogli che, insieme all’assessore al turismo Roberto Garau ed al presidente del consiglio comunale Crescenzo Paliotta, ha trovato un accordo con la Regione Lazio per frenare l’avanzare dell’erosione della costa di Ladispoli.. Lo scorso settembre è stato avviato lo studio per individuare le zone dove una draga galleggiante potesse aspirare la sabbia e spararla sui tratti di battigia maggiormente sgretolati dall’erosione. La Regione Lazio ha stanziato 64mila euro per l’analisi delle sabbie di terra e sottomarine. Tra 15 giorni dopo i risultati delle analisi, saranno avviati gli interventi di rifacimento morbido a spese dei gestori degli stabilimenti balneari più penalizzati dall’avanzare delle onde. “In ogni tratto la battigia – commenta il sindaco – avanzerà di una decina di metri, permettendo un sereno svolgimento della stagione estiva”. Nel contempo sono state avviate anche le opere di sistemazione di Porto Vaccino. Grazie ad un investimento di 28mila euro saranno assicurate le condizioni di navigabilità. Progetti indispensabili che non escludono le spiagge libere; dalla Regione Lazio sono stati ottenuti i fondi per la sistemazione delle spiagge di Ladispoli e Marina di San Nicola.

ULTIME NEWS