Pubblicato il

Lettera aperta sulla sanit&agrave; locale&nbsp;<br />

Gino Ili, Fiorello Cerasa, Nicola Paoli

 

Sig. Sindaco,

in occasione della stipula del protocollo d’intesa sulle relazioni sindacali, nel mese di luglio, Le abbiamo posto il problema dell’impegno delle istituzioni locali nel settore sanitario.
E’ infatti nostra convinzione che la situazione di emergenza in cui versa la Sanità nella ASL RMF abbia tra le sue cause anche la debole attenzione con cui le istituzioni hanno saputo rivendicare e rappresentare nel tempo le ragioni della nostra popolazione.
Questo ha prodotto scarsezza di risorse, instabilità amministrativa, impossibilità di programmare.
Ultima triste testimonianza è data dalla vicenda dell’ Hospice Oncologico, la cui assenza costituisce un aggravio di sofferenza per persone e famiglie già fortemente colpite dal male.
Per questo abbiamo apprezzato l’impegno da Lei assunto di convocare, dopo le ferie estive e dopo adeguata preparazione, la Conferenza dei Sindaci dell’ASL RMF, aperta alle Organizzazioni Sindacali.
Il Comune di Civitavecchia deve saper svolgere, pur tra le difficili condizioni che conosciamo, il ruolo di capofila della vasta area che giunge fino alle porte di Roma.
La Conferenza è la sede appropriata per avviare un percorso di riflessione e di iniziativa sui problemi della Sanità nel nostro territorio, fornire una rete di orientamento e sostegno all’azione della dirigenza ASL, unire le forze per rivendicare e costruire una sanità efficiente.
In assenza di questo, vincerà il particolarismo e diventerà impossibile ottenere dalla Regione quello che ci spetta: risorse adeguate, strutture rinnovate, occupazione, qualità del servizio.
Per questo vogliamo sollecitarLa pubblicamente a mantenere fermo il Suo impegno, perché problemi tanto grandi e urgenti non possono essere affrontati sporadicamente sulle pagine dei giornali, ma devono essere trattati con rigore istituzionale e favorendo la partecipazione sociale.
Auspichiamo di poter conoscere presto la data di convocazione della Conferenza e di poter dare il nostro contributo alla mobilitazione di idee e di persone che occorre per affrontare questo problema con l’attenzione che merita.

ULTIME NEWS