Pubblicato il

Litorale, traffico di cocaina e opere d’arte: due arresti

Blitz dei carabinieri di Pescia Romana. Lunedì sera i militari hanno bloccato una Citroen C5 con a bordo una coppia In manette B.E., 61 enne di Valentano e una donna, B.I. di 39 anni, di Corchiano Sequestrati 26 grammi di polvere bianca, sostanza da taglio, orologi e preziosi per migliaia di euro

Blitz dei carabinieri di Pescia Romana. Lunedì sera i militari hanno bloccato una Citroen C5 con a bordo una coppia In manette B.E., 61 enne di Valentano e una donna, B.I. di 39 anni, di Corchiano Sequestrati 26 grammi di polvere bianca, sostanza da taglio, orologi e preziosi per migliaia di euro

SEQUESTROPESCIA ROMANA – Blitz antidroga dei carabinieri di Pescia Romana. Sgominata una nuova costola del vasto traffico di droga che agisce lungo tutto il litorale tirrenico. Un 61enne, B.E. commerciante di Valentano ma da tempo disoccupato è stato arrestato lunedì sera con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo era a bordo di una macchina, Citroen C5, in compagnia di una donna B.I. di 39 anni di Corchiano, quando è stato bloccato dai militari della stazione castrense. Nella macchina i militari hanno trovato un grammo di cocaina; nel bagaglio dell’auto sono stati trovati anche grimaldelli e arnesi atti allo scasso. Altri 25 grammi di polvere bianca sono stati invece trovati nell’abitazione dell’uomo, a Valentano, dove erano nascosti anche più di 100 grammi di sostanza da taglio, bilancini di precisione e altri elementi per il confezionamento delle dosi. In casa sono stati rinvenuti dai militari anche numerosi gioielli, orologi, bassorilievi, ed anche alcuni quadri dell’800 e un vaso etrusco sui quali sono in corso accertamenti da parte dei militari per stabilire la provenienza. I preziosi ritrovati e gli oggetti di antiquariato avrebbero un valore di molte migliaia di euro. Il sospetto dei militari è che tutto il materiale sia di provenienza furtiva e che fosse utilizzato per il pagamento, da parte dei tossicodipendenti clienti, della droga di volta in volta fornita. I carabinieri di Pescia Romana al comando del maresciallo Sergio Ferraro stanno ora indagando per risalire agli eventuali proprietari attraverso le denunce di furto registrate in questi ultimi mesi nella provincia di Viterbo e nella vicina Toscana. Particolare di questa operazione, oltre al ritrovamento della droga, anche quello di oggetti di antiquariato che potrebbe portare i militari sulle tracce di un traffico di opere d’arte molto ampio e di grande valore che abbraccerebbe tutto il litorale tirrenico. 

ULTIME NEWS