Pubblicato il

&lsquo;&lsquo;Dal pensiero alla scultura&rsquo;&rsquo; <br />

L’artista tarquiniese Claudio Capotondi presenta un’interessante mostra a Pietrasanta

L’artista tarquiniese Claudio Capotondi presenta un’interessante mostra a Pietrasanta

di LUCA GUERINI

L’artista tarquiniese Claudio Capotondi continua a raccogliere successi con la propria esposizione realizzata a Pietrasanta, nelle sale del Chiostro di Sant’Agostino. Le sculture in porfido e marmo rosso trovano collocazione nel cortile, mentre nelle sale dei Puti e del Capitolo sono ammirabili otto progetti in marmo e gigantografie. La mostra sarà visitabile fino al 6 maggio 2007. Il percorso figurativo si struttura in quindici sculture e quaranta disegni-progetti tra cui alcune gigantografie di opere pubbliche. Filo conduttore della rassegna è «il pensiero che si traduce in forma».
“La scultura è il gioco impossibile di dare anima alla materia con furore e disciplina – afferma Claudio Capotondi – sorretto solo dal piacere di scavare con le proprie mani, immergendo la fantasia nella difficoltà della pietra. Le idee arrivano e sedimentano dentro per lungo tempo, le più pressanti si fissano sulla carta nell’ossessiva elaborazione di un sogno che si trasforma in progetto”.
L’esposizione coinvolge lo spettatore nell’universo creativo del tarquiniese accompagnandolo in una ricerca consapevole e ardita oltre le apparenze, della realtà primaria. La mostra consente di studiare le varie fasi della realizzazione di una scultura con un linguaggio affascinante ed accessibile.

ULTIME NEWS