Pubblicato il

‘‘Mare d’inverno’’, Fare Verde fa centro

di MARTINA CAMPOLONGO

È positivo il bilancio della manifestazione ambientalista “Il Mare d’Inverno”, svoltasi domenica scorsa. L’iniziativa, giunta ormai alla quindicesima edizione, nel corso della quale è stata effettuata la pulizia della spiaggia “Le Saline” di Tarquinia Lido, ha visto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo e del Comune di Tarquinia, ed è stata promossa in collaborazione con l’associazione Fare Verde. L’amministrazione ha così voluto attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sullo stato della spiaggia nei mesi invernali, la quale deve essere comunque rispettata in quanto parte integrante dell’ambiente.
I volontari di Fare Verde hanno raccolto 800 bottiglie di plastica, 180 bottiglie o contenitori di vetro, 30 lattine e molto polistirolo, che sono stati poi messi in 23 grossi sacchi e depositati negli appositi cassonetti della nettezza urbana.
Infine, hanno stilato una “classifica” dei rifiuti raccolti per individuare quali siano le principali cause e le fonti d’inquinamento e degrado del litorale.
I volontari dell’associazione sono rimasti veramente soddisfatti dell’iniziativa. «La bella giornata e il tiepido sole, hanno facilitato la partecipazione della gente – ha affermato il responsabile locale Roberto Benedetti – ringrazio di cuore tutti i volontari che anche quest’anno hanno prestato la loro opera. Abbiamo avuto la conferma che è la plastica il materiale che più di ogni altro inquina le nostre spiagge. Un problema che va affrontato con urgenza limitando drasticamente gli imballaggi, incentivando il riciclo dei materiali e il riutilizzo dei contenitori».
Tra gli altri, hanno partecipato gli assessori comunali Silvano Olmi e Luigi Serafini, il Presidente dell’associazione cavalieri del mare Luzio Zimmarino, il vice-presidente della Società Tarquinia Multiservizi Alessandro Bordi, Gino Stella dell’Assobalneari-Confindustria, un gruppo di scout di Velletri.

ULTIME NEWS