Pubblicato il

Margherita spoglio ancora fermo

Condividi

È ancora l’attesa a farla da padrone nella interminabile e certamente singolare vicenda che da diversi giorni tiene in sospeso i due candidati alla guida del partito Valentino Carluccio e Sandro De Paolis. Un’altra giornata è infatti trascorsa senza che lo spoglio delle 386 schede degli altrettanti votanti, contenute nell’urna ancora custodita dai metronotte della Securitas, sia stato effettuato. Ancora da sciogliere infatti il nodo degli eletti, che rischia di essere determinante, visto il peso che a loro conferisce lo statuto del partito. Qualora l’impostazione annunciata dal membro della direzione nazionale Riccardo Milana fosse confermata, infatti tutti gli ex consiglieri e gli assessori (praticamente tutti pro-Carluccio) potrebbero votare solo come semplici iscritti. A fare eccezione sarebbero in questo caso solo i consiglieri di circoscrizione, entrambi vicini a De Paolis, che con un peso pari a 51 voti circa ciascuno, potrebbero risultare determinanti per la vittoria, anche in caso di sconfitta nel conteggio delle tessere. L’apertura delle urne a questo punto potrebbe essere effettuata domani, quando si spera che saranno chiariti tutti i dubbi procedurali in merito ad una vicenda che si trascina ormai dalla scorsa settimana e che non potrà non pesare sugli equilibri di tutto il centro sinistra.


Condividi

ULTIME NEWS