Pubblicato il

Marina, partiti gli interventi straordinari

Ruspe e operai al lavoro da questa mattina alla Marina per un intervento straordinario a tutto campo che mira a restituire ai cittadini il tratto di litorale compreso tra il Forte Michelangelo e Piazza Betlemme.
Queste almeno le intenzioni dell’Assessore all’Ambiente Fabiana Attig e del sindaco Gianni Moscherini, che hanno voluto presenziare all’avvio dei lavori, interamente finanziati dall’Enel, che termineranno il prossimo 15 luglio. In sostanza la Marina sarà interamente ripulita da sporcizia e detriti, poi saranno riversate tonnellate di ghiaia di fiume, dei ciottoli ambientalmente compatibili, per sostituire il tratto di spiaggia divorata dal mare negli anni. Infine saranno anche recuperate le varie aree verdi, dove sarà nuovamente installato un impianto di irrigazione. «Il cantiere – ha detto l’assessore Attig – durerà circa 15 giorni, durante i quali potrebbero anche essere decisi turni di notte per affrettare i tempi. Quello che abbiamo chiesto e ottenuto dalla ditta – ha poi aggiunto – è che il litorale sia restituito ai cittadini il più presto possibile, man mano che i lavori vengono completati, il cantiere dunque, giorno dopo giorno, arretrerà. Si trattava di interventi non più rinviabili – ha concluso infine – perché un tratto di litorale che è in corrispondenza del centro cittadino, in queste condizioni, è un pessimo biglietto da visita per tutta la città». Assai più duro il sindaco Moscherini, che ha invece annunciato che allo studio LAVORIdell’amministrazione c’è un sistema di vigilanza notturna per la Marina, oltre che un impianto per la videosorveglianza. «Mi dispiace di dover constatare – ha infatti detto il primo cittadino – come ci siano vandali che puntualmente si divertono a rovinare e distruggere luoghi che dovrebbero essere invece ad uso di tutta la città. La Marina da anni è ormai il manifesto del degrado di Civitavecchia, senza contare quale immagine della città viene trasmessa ai turisti e agli stessi cittadini che ogni giorno passano di qui». Soddisfatto invece il responsabile dell’Enel Ivano Ruggeri, che ha spiegato come l’azienda elettrica abbia risposto volentieri alla richiesta del Pincio, per rendere nuovamente fruibile alla città una parte così importante e frequentata del litorale. «Anche in questo modo – ha concluso Ruggeri – Enel conta di relazionarsi in modo nuovo alla città».

ULTIME NEWS