Pubblicato il

Marongiu: &laquo;Questa maggioranza &egrave; in crisi&raquo; <br />

S. Marinella. L’assessore della Nuova Dc attacca la decisione di dividere lo spazzamento dalla raccolta rifiuti

S. Marinella. L’assessore della Nuova Dc attacca la decisione di dividere lo spazzamento dalla raccolta rifiuti

S. MARINELLA – La maggioranza in crisi per un colpo di scopa? A sentire le dichiarazioni di Roberto Marongiu, assessore e leader del gruppo consiliare della Nuova Dc sembrerebbe proprio di sì. Se la ragione ufficiale potrebbe essere quella della divisione tra spazzamento e raccolta del contratto che lega il Comune con Ama Servizi la realtà potrebbe essere tutt’altra. Marongiu non è nuovo ad ultimatum lanciati a mezzo stampa e rivolti al sindaco Tidei. L’ultimo episodio risale a qualche mese fa e riguarda la realizzazione di un approdo turistico nella zona della spiaggia della Toscana. L’approdo doveva chiamarsi ‘‘Danny point’’ e non risulta nel Pua appena approvato, ma nemmeno è mai giunta la smentita di Tidei che avrebbe consentito a Marongiu e al suo partito di rimanere in maggioranza. Il problema è che Marongiu e i suoi si sentono esclusi dalla stanza dei bottoni. La decisione di “splittare” il contratto sulla nettezza urbana sarebbe stata presa, secondo l’assessore alla Costa, da Tidei e dal vicesindaco Fronti senza consultare nessuno. Da mesi si discute di una proroga o di un rinnovo della convenzione che lega il comune tirrenico con la multiservizi romana. Sullo sfondo una città immobile e maltenuta, cassonetti rotti e non sostituiti, mezzi rotti e personale in agitazione per il mancato rispetto delle minime garanzie contrattuali. Il problema è grande come una montagna: di rifiuti.
Cris. Deg.

ULTIME NEWS