Pubblicato il

Minibasket, maschi discriminati a S.Marinella

Vogliamo portare all’attenzione dei Comitati Minibasket Regionale e Provinciale e delle Istituzioni Cittadine preposte (Sindaco, Assessore allo sport ecc) l’atteggiamento scorretto, disincentivante e antisportivo praticato dal Centro Minibasket U.S.D. Santa Marinella contro i genitori degli atleti maschi o di coloro che hanno bambini che vogliono praticare questo sport. E’ stato confermato dai dirigenti interpellati, che in occasione del quarantennale della squadra femminile, tutte le nuove leve femminili e di seguito anche tutte le atlete di ogni categoria, stagione 2007/08 non dovranno pagare la retta annuale che va da 180€* a 210€* (per le cat.e dal 1996 al 2002). Ci riteniamo beffeggiati da questa associazione perché nel “Promemoria per bambini e genitori” consegnato ai primi allenamenti non si menziona questa disparità di trattamento. Consideriamo questo atteggiamento discriminante e offensivo nei confronti dei genitori che hanno figli maschi e comunque dei ragazzi che hanno creduto in questa attività sportiva con spirito leale e altruistico ed ora traditi da un comportamento profondamente diseducativo e settario. Consideriamo violato lo spirito dell’Associazionismo Sportivo cittadino che dovrebbe dare modo di non creare differenze o preferenze solo per strategie di società poco chiare e di parte, decise senza aver avuto nemmeno il plauso dell’utenza di riferimento. Riteniamo infine che una società sportiva che crea parzialità tra i propri atleti e non abbia a cuore il percorso educativo-sportivo incentivando di fatto la non iscrizione, non possa e non debba accedere al finanziamento pubblico comunale che è frutto delle tasse di tutti noi cittadini di Santa Marinella con figli maschi o femmine. Chiediamo quindi che il Presidente e tutto il Consiglio del Santa Marinella Basket ritrovi la giusta misura nelle proprie decisioni societarie. Oppure che Organi Superiori (Assessore allo Sport, Sindaco) intervengano affinché: ci sia una rappresentanza dei genitori del minibasket nel consiglio della società; tutte le nuove leve anno 2001 2002 sia maschili che femminili abbiano la completa ed assoluta gratuità in modo da garantire il libero accesso, riconoscendo il principio Costituzionale dell’equità e della giustizia sociale per entrambi i sessi. Se questo per motivi di bilancio e/o di organizzazione non fosse possibile, riteniamo opportuno che tutti debbano pagare, maschietti e femminucce, magari un po’ meno della quota fissata per i più grandi, così da incentivare comunque i genitori ad iscrivere i bambini al primo anno di “Minibasket” e soprattutto non creare disparità tra bambini maschi e femmine e di conseguenza tra i genitori degli uni e degli altri. Ringraziando per l’appoggio ed il riconoscimento del diritto allo sport per i nostri ragazzi, distinti saluti.

 

Genitori del Centro Minibasket U.S.D. S.Marinella
43 firmatari

ULTIME NEWS