Pubblicato il

Monica Guerritore interpreta il coraggio di Giovanna D'Arco

di LUCA GUERINI

Grande appuntamento con la prosa per il teatro Traiano. Mercoledì sera alle 21 sul palco cittadino salirà l’attrice Monica Guerritore che vestirà i panni di Giovanna d’Arco nell’omonimo spettacolo.
L’opera racconta gli ultimi anni della santa quando, nel 1431,venne condotta a Rouen davanti ad un tribunale di ecclasiastici venne incolpata di eresia ed empietà. All’alba del 30 maggio la “Pulzella d’Orleans fu arsa viva senza rinnegare la propria fede. Il testo alla base dell’allestimento è quello degli Atti del processo tratti dal “De Immenso” di Giordano Bruno e dai versi della poetessa Maria Lusia Spaziani. Il ruolo importante dello spettacolo promosso da Visavis saranno però le proiezioni che faranno da “scenografia emotiva” al monologo. Le immagini di Che Guevara, Martin Luther King, il ragazzo di Piazza Tien An Men, forniranno dunque un subplot in pieno stile Piscator. Il legame con il regista è molto evidente e la musica (da Carl Orff a Freddy Mercury), terzo elemento dello spettacolo, diventa il punto d’unione tra lo storico testo in rapporto con l’attualità. «Ho deciso di accostarmi al cuore della vocazione di Giovanna – commenta la Guerritore, anche nelle vesti di regista – alla sua chiamata dell’Anima che rappresenta una vocazione non solo “divina”, ma anche civile, verso la Libertà». Completano il cast gli attori Pietro Biondi, Enrico Zaccheo e Stefano Artissunch che daranno la propria voce agli inquisitori della santa. Il disegno luci è curato da Pietro Sperduti e Marco Marcucci.

ULTIME NEWS