Pubblicato il

Moscherini: «Porto, solo falsità sui dati dell’occupazione»

«Nel porto c’è stato un incremento dell’occupazione del 30% che supera il 50% per l’indotto. Chi dice il contrario mente sapendo di mentire».
Così il candidato sindaco del Patto per la Città, Gianni Moscherini, portato sull’argomento dalle domande dei giornalisti in occasione della presentazione del simbolo della Lista che porta il suo nome, replica alle dichiarazioni del suo avversario Nicola Porro e anche al silenzio assenso del consigliere regionale Enrico Luciani. «Per fortuna che lo sviluppo e l’occupazione non ci sono – ha proseguito il leader delle larghe intese – sono talmente assenti che la Compagnia Portuale ha dato proprio oggi lavoro stabile ad altre 23 persone. Chiedetelo ai tour operators, passati da 20 a 200, chiedetelo ai portuali che fino a qualche anno fa arrivavano a stento a 5 giornate al mese e ora superano le 36. A dire certe cose che sono solo calunnie ci vuole una bella faccia tosta. Ora diranno qualsiasi falsità pur di fare campagna elettorale».
Nella sede di Galleria Garibaldi il candidato sindaco ha poi presentato il simbolo della Lista Moscherini: un’alba stilizzata che rappresenta l’inizio di una nuova fase, quella della concretezza. Moscherini era accompagnato dai due fondatori della Lista, ovvero Stefano D’Angelo e Francesco Cappellani, entrambi provenienti da una militanza in Forza Italia. «I componenti della lista però – ha tenuto a precisare lo stesso Moscherini – sono provenienti sia dal centro destra che dal centro sinistra».
Sui nomi, a parte D’Angelo e Cappellani, massimo riserbo «perché – ha spiegato il candidato sindaco – le autocandidature sono molte e a qualcuno dovremo dire di no». Gli slogan, che usciranno e si alterneranno anche sui manifesti e interesseranno la campagna della lista sono: ‘‘Diamoci da fare’’, «L’impegno concreto’’, ‘‘Modernità e sviluppo’’, ‘‘Occupazione e Stabilità’’.

ULTIME NEWS