Pubblicato il

Nelle trattative con Enel non si dimentichi il trasporto pubblico

Cari Amministratori, leggo che avete riaperto le trattative con “santa Enel” al fine di rivedere l’ultima convenzione. Nel pacchetto che volete presentare parlate di riqualificazione ambientale. Ebbene, non vi sembra il caso di mettere sul piatto la richiesta di corposi finanziamenti per il TPL? Dopo anni di lecito inquinamento e non come contropartita per la contestatissima riconversione a carbone, far conquistare a Civitavecchia almeno un primato positivo in campo ambientale dotandola del miglior TPL d’Italia rientra tra i vostri obiettivi? Proprio in questi giorni l’Assessore ai Trasporti ha riconfermato l’intezione di presentare un nuovo(?) Piano per il settore. Allora, se volete che non diventi l’ennesimo “pannicello”, capite bene che occorrono forti investimenti sia per potenziare il parco autobus che per migliorare i servizi di supporto. Come evidenziò il Treno Verde di Legambiente, la nostra città soffre, da tempo ed al pari di realtà più grandi, dell’inquinamento (da gas di scairco e rumore) prodotto da un traffico smodato e senza regole. Ridurre l’uso dell’auto in favore dei mezzi pubblici è l’impegno di molti Sindaci. E’ anche il Vostro? A vedere dalla totale assenza di iniziative per la giornata europea senz’auto sembrerebbe di no. Almeno per una volta spero di essere smentito dai fatti.

Manlio Luciani
Utente dei trasporti pubblici

ULTIME NEWS