Pubblicato il

Non lo pagano da mesi, minaccia di gettarsi dalla gru

È salito fino a 30 metri su una gru, all’interno del cantiere di Tvn, minacciando di gettarsi nel vuoto. Alla base del gesto dell’uomo, un 37enne di origini sarde, dipendente della società Cemit, il mancato rinnovo del contratto a tempo determinato ed il ritardato pagamento sia dello stipendio che di alcune trasferte e ore di straordinario. Soltanto l’intervento di Ivano Ruggeri, responsabile del cantiere di Tvn, che si recato sul posto accompagnato da uno dei responsabili della ditta Cemit, ha convinto l’uomo a scendere dalla gru. La ditta ha così staccato un assegno comprensivo di stipendio e arretrati mai versati. La Cemit ha inoltre sottoscritto davanti all’operaio e controfirmato con Enel a maggiore garanzia dell’atto, un impegno formale per il rinnovo del contratto a tempo determinato dell’uomo, fino al termine dei lavori di riconversione.

ULTIME NEWS