Pubblicato il

Otto parole chiave per il ‘‘Progetto Civitavecchia’’

Occupazione, mobilità, competenza, sicurezza, efficienza, modernità, sviluppo e stabilità. Sono queste le parole chiave che compongono il Progetto Civitavecchia, il programma del Patto Per la Città che ieri il candidato sindaco Gianni Moscherini ha illustrato in un Traiano gremito in occasione dell’apertura l’apertura della campagna elettorale. La manifestazione, alla quale hanno partecipato le forze politiche della coalizione, è stata aperta da cinque testimonial: Stefano Borghetti, che è stato anche il presentatore, l’ingegner Massimo Grisolia, professionista e docente presso La Sapienza, Barbara Carabetti,imprenditrici, Gaudenzio Parenti (Giovani per Moscherini e Gianni De Paolis, per le tradizioni e la storia della città. L’ingresso del candidato sindaco, proveniente dalla platea sulle note di ‘’Innuendo’’ dei Queen, è APERTURAstato accolto da un lungo applauso. Salito sul palco ha voluto aprire con una battuta chiedendo di spostare i fari per vedere «questa accozzaglia di trasformisti». Nel suo discorso Moscherini ha poi colto l’occasione per difendere la scelta del cartello di sinistra del Patto per la città che, ha detto, «dà un senso alla grande coalizione». Stoccata ai suoi avversari definiti «i saraceni che vengono dalle colline» e poi illustrazione del programma, soffermandosi sul ruolo delle Circoscrizioni e all’efficienza della macchina amministrativa.

ULTIME NEWS