Pubblicato il

Paliotta: &ldquo;Bosco di Palo, la pulizia spetta ai proprietari&rdquo; <br />

LADISPOLI – “La pulizia di quello che rimane dell’insediamento abusivo spetta ai proprietari della parte di bosco ove le strutture erano state realizzate”. Con queste parole il sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta, ha inteso rispondere alle dichiarazioni del movimento ambientalista Fare Verde che ha richiamato l’attenzione dell’Amministrazione comunale sullo stato di degrado del bosco di Palo. “Sulla situazione del bosco di Palo – ha proseguito Paliotta – i responsabili di “Fare Verde”, che in altre occasioni si sono impegnati positivamente sull’ambiente, hanno scelto la strada della polemica sterile e di parte. L’Amministrazione comunale ha fatto il suo dovere liberando il bosco dalla presenza abusiva di persone che vivevano in condizioni igieniche precarie e la pulizia di quello che rimane dell’insediamento spetta ai privati proprietari della parte di bosco ove le strutture erano state realizzate. Gli esponenti del movimento ambientalista però confondono il Parco pubblico con il bosco di proprietà privata ove, probabilmente non lo sanno, ma non avrebbero dovuto accedere nemmeno loro. Sarebbe opportuno non scaricare sempre colpe ed oneri sull’ente pubblico: non debbono essere le casse comunali ad affrontare le spese della pulizia di un terreno privato. Ho emesso le relative ordinanze ed i proprietari hanno comunicato l’impegno a rispettare l’ordinanza”. “Per quanto riguarda il Parco pubblico – ha aggiunto il delegato alle aree verdi, Alessandro Putero – prosegue l’opera di risanamento e il bosco viene controllato ogni giorno da personale comunale mentre è stato predisposto un progetto di riqualificazione”. E tra Natale e la Befana nel Parco pubblico di Palo si svolgerà la bellissima rappresentazione del Presepe vivente, apprezzata ogni anno da migliaia di visitatori. “Il parco pubblico di Palo – ha concluso Paliotta – è nato per far godere ai cittadini la bellezza di una parte di territorio molto pregiata. Il Presepe vivente sarà una ulteriore occasione per tutto questo come lo è stato ad agosto il Simposio Etrusco. Possiamo assicurare i cittadini che tutto è a posto perché il Parco di Palo ospiti ancora una volta in una cornice meravigliosa la rappresentazione che ormai dai 15 anni richiama l’attenzione di tutto il comprensorio”.

ULTIME NEWS