Pubblicato il

Parte da piazzale Guglielmotti la guerra agli imbrattatori

PULIZIAÈ partita ufficialmente l’imponente opera programmata dall’amministrazione per la ripulitura dei muri cittadini dalle scritte lasciate dai soliti noti. Un programma su vasta scala che interesserà tutte le zone cittadine, per le quali è già stata approntata una prima mappatura per gli interventi, realizzata grazie alle numerosissime segnalazioni giunte all’assessorato ai Lavori Pubblici su sollecitazione dell’Amministrazione. Le operazioni, si diceva, sono partite ieri da Piazzale del Pincio, dove gli uomini della ditta Euroblast del consorzio Comind (che si è offerta di intervenire a titolo assolutamente gratuito e dunque senza spese per il Comune) hanno iniziato a ripulire i marmi del campo da skateboard e di quello di basket, dove nei giorni scorsi era stata effettuata una dimostrazione del metodo e dei mezzi utilizzati. Poi gli interventi proseguiranno nelle zone limitrofe, secondo un percorso che avrà la forma di una spirale e che raggiungerà, almeno nei programmi dell’amministrazione, anche le zone periferiche. «Le operazioni richiederanno del tempo – ha subito precisato l’assessore Zappacosta – per cui le segnalazioni saranno evase non appena ce ne sarà la possibilità. Ciò che è importante però è che i cittadini aiutino l’amministrazione a difendere gli spazi pubblici, non imbrattando i muri e soprattutto dissuadendo o denunciando chi lo fa, dal momento che persino il muro sul quale avevamo effettuato la prima ‘‘prova’’ solo qualche giorno fa è stato nuovamente coperto di scritte. Per parte nostra – conclude – intendiamo trovare un sistema per dotare forze dell’Ordine e Vigili Urbani di strumenti per impedire che simili scempi si ripetano costantemente».

ULTIME NEWS