Pubblicato il

Pedofilia, domiciliari per Angelo Mammoli

Il Tribunale per la Libertà di Roma ha accolto la richiesta di concessione di arresti domiciliari, avanzata dall’avvocato Antonio Maria Carlavaro, per Angelo Mammoli, il sessantenne ex marittimo accusato di pedofilia nei confronti di un ragazzino di quattordici anni. La richiesta era stata respinta mesi fa dal gip del Tribunale di Civitavecchia Nicola Di Grazia che invece aveva disposto per l’uomo la detenzione all’interno del carcere di Borgata Aurelia. La notizia della concessione dei domiciliari, avanzata dal legale dell’uomo soprattutto per le sue precarie condizioni di salute non compatibili con un regime carcerario, è stata accolta con soddisfazione dall’avvocato Carlevaro. “Attendiamo ora che venga fissata la data per l’inizio del processo – ha chiarito – solo in sede di dibattimento il mio assistito potrà dimostrare la propria estraneità ai fatti”. L’uomo, come si ricorderà, lo scorso luglio venne arrestato dai Carabinieri dopo una serie di indagini che portarono all’accusa di violenza sessuale nei confronti del figlio della compagna, K.S., anche lei in manette, accusata di prostituzione pluriaggravata del proprio figlio, e subito affidata ad una istituto di cura.

ULTIME NEWS