Pubblicato il

Penge: «Scorretto usare il Comune come seggio elettorale per le primarie»

Ladispoli. Il capogruppo di Fi contesta le spese del centrosinistra per il Pd 

Ladispoli. Il capogruppo di Fi contesta le spese del centrosinistra per il Pd 

LADISPOLI – «Il PD non è ancora nato e già pesa sulle spalle della gente». Stefano Penge, capogruppo di FI al consiglio comunale di Ladispoli, insieme ai colleghi di An, si interroga sull’utilizzo dei locali comunali per le operazioni di voto del partito di Veltroni in programma domenica. «Per queste votazioni – dice Penge – evento esclusivamente partitico e politico, si utilizzino spazi istituzionali e pubblici quali l’aula consiliare del Comune di Ladispoli come seggio di votazione n. 3, oppure lo sportello dei consumatori della piazza Rossellini, sempre di proprietà comunale e di uso dei cittadini, come seggio 2, così come pubblicizzato sui volantini del partito». Il problema sollevato da Penge è anche di costi: «Questa operazione impegnerà strutture e personale comunale preposto alla sorveglianza in orario di lavoro straordinario, energia elettrica, pulizia e manutenzioni. In campagna elettorale il centrosinistra si domandava i costi della candidatura di Ruscito ma i soldi erano nostri. Ed ora? Si faranno la stessa domanda?»

ULTIME NEWS