Pubblicato il

Polfer, tre arresti in due giorni

Doppio intervento nei giorni scorsi per gli uomini della Polizia Ferroviaria che hanno tratto in arresto tre persone. A finire in manette con l’accusa di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, è stato D.M., queste le sue iniziali, 31enne di origini campane che stava viaggiando sull’Intercity 520 diretto a Torino e proveniente da Roma. L’uomo è stato avvicinato da un controllore, risultando sprovvisto risultando sprovvisto di regolare biglietto di viaggio. Alla richiesta del documento di identità il 31enne ha pensato bene di sferrare un pugno in pieno viso al controllore e, approfittando della sosta alla stazione locale, è sceso dal treno in tutte velocità. Subito sono intervenuti gli agenti della Polfer che, dopo un rocambolesco inseguimento, lo hanno bloccato su Lungomare Thaon de Revel ed arrestato. Stessa sorte è capitata a due nomadi, entrambe minorenni, che ieri pomeriggio si aggiravano nei negozi tra via Calisse e via Buonarroti: erano riuscite a portar via dagli scaffali merce varia del valore di oltre 250 euro. Ad accorgersi delle due ladre sono state la titolare e la commessa di un negozio gestito da proprietari di origine asiatica. Le due hanno cercato di fermare le nomadi e appena raggiunte hanno chiesto loro la restituzione della refurtiva. Nulla di fatto: in cambio hanno ricevuto soltanto degli schiaffi. Inoltre una delle due minorenni ha sfilato di mano il telefono cellulare alla titolare del negozio lanciandolo a terra, distante, per evitare che la donna contattasse la Polizia. Ma per loro c’è stato poco da fare. Allertati sono intervenuti immediatamente gli agenti del vicino comando di Polizia Ferroviaria che le hanno inseguite fino a piazzale del Pincio, arrestandole per rapina. Entrambe sono state poi trasferite al centro di prima accoglienza di Roma, a disposizione del giudice del Tribunale dei Minori della Capitale.

ULTIME NEWS