Pubblicato il

Porticciolo, il Tar dà torto al Comune

Colpo di scena nella vicenda che da tempo vede contrapposti l’amministrazione comunale di Santa Marinella e la società Porto Romano che è concessionaria del porticciolo turistico situato sotto il Castello Odescalchi. Il comune aveva nel 2004 proposto ricorso al giudice amministrativo per la revoca della concessione che la società ha in essere e che dura 50 anni. La pratica giaceva tra gli atti del Tar Lazio fino a quando l’amministrazione Tidei ha presentato istanza di prelievo, azione processuale che tende a sollecitare una decisione della magistratura. E la decisione è arrivata con la sentenza dell’11 gennaio scorso pubblicata il successivo 1 febbraio con la quale il Tar Lazio respinge il ricorso del comune di Santa Marinella con il quale si voleva annullare la concessione, pur compensando le spese. Le ragioni dell’amministrazione comunale, fra le quali l’illegittimità della concessione demaniale, il contrasto della stessa con li piano regolatore cittadino, la mancanza di valutazione di impatto ambientale e l’incompatibilità del progetto della Porto Romano con il piano regionale di coordinamento dei porti sono state ritenute dal Tar non sufficientemente motivate nelle tredici pagine della sentenza.

Cris. Deg.

ULTIME NEWS