Pubblicato il

Prc, una segreteria blindata per i giochi di potere

Dopo una serie di avvenimenti che sono accaduti al’interno del partito della rifondazione comunista, e visto che le mie idee personali non sono in linea con quelle del partito

ho deciso di sciogliermi totalmente dal partito di Rifondazione Comunista,partito nel quale ero stato portato a partecipare alle elezioni politiche 2006 come candidato per la terza circoscrizione,lasciato allo sbaraglio alla mia prima candidatura politica,senza essere seguito da nessuno,o meglio da pochissimi elementi del circolo.
Una segreteria a mio avviso blindata dove nessuno osa portare progetti da poter sviluppare con l’intero gruppo,una metodica politica basata solamente sulle amicizie e le simpatie,mettendo in secondo piano cio’che persone nuove alla politica potrebbero apportare al partito per far rifiorire Civitavecchia da uno stato di letargo.
La mia decisione e stata dettata sopratutto dal gioco di potere legato all’altalena delle candidature con il risultato del crollo dei suffraggi degli elettori al partito.
Inizialmente la mia voglio di entrare a far parte della scena politica era dettata da fini leali e di supporto e di risoluzioni delle varie problematiche cittadine,che tutti ben conosciamo,legati all’ambiente,all’’abbatimento delle barriere architettoniche,ecc ma cio’purtroppo non e stato possibile. Pertanto sono arrivato purtroppo alle conclusioni di cui sopra.
Gabriele Tifi
Idea Radio
ULTIME NEWS