Pubblicato il

Precari del Pincio al sicuro fino a dicembre <br />

Raggiunto ieri sera l’accordo tra il Comune e i sindacati per la proroga del contratto per tutto il 2007. Nel pomeriggio il Commissario Iurato aveva già fatto sapere che nel bilancio di previsione erano già stati stanziati i fondi necessari. Poi la svolta dopo la riunione della delegazione trattante 

Raggiunto ieri sera l’accordo tra il Comune e i sindacati per la proroga del contratto per tutto il 2007. Nel pomeriggio il Commissario Iurato aveva già fatto sapere che nel bilancio di previsione erano già stati stanziati i fondi necessari. Poi la svolta dopo la riunione della delegazione trattante 

I precari resteranno in Comune fino a dicembre. Al termine della riunione della delegazione trattante riunitasi al Pincio è stato infatti firmato l’accordo con i sindacati per il rinnovo dei contratti fino al 31 dicembre. L’esito della riunione è arrivato dopo che nel promeriggio il commissario Iurato aveva diffuso una nota nella quale aveva comunicato che che nel bilancio 2007, in via di approvazione, erano stati stanziati i fondi necessari ad assicurare il rinnovo dei contratti già in essere.
Le somme stanziate, come è stato confermato poi anche durante la prevista riunione con la delegazione trattante, riguardavano sia i collaboratori dei vari uffici comunali, che le hostess, che i vigili urbani.  «Da ciò – recitava la nota del Pincio _ si evince con chiarezza che l’amministrazione, nel periodo della gestione commissariale, si è orientata a predisporre tutte le condizioni affinché, subito dopo il suo insediamento, i nuovi organi elettivi possano procedere ai rinnovi contrattuali in questione».
Il Pincio poi si impegnava, qualora si fosse verificato uno slittamento nei tempi di insediamento della nuova Giunta, connesso con la necessità di indire il secondo turno delle elezioni amministrative, che l’amministrazione si sarebbe adoperata al fine di garantire la tutela occupazionale dei dipendenti assunti a tempo determinato, provvedendo alla proroga dei loro contratti per un periodo congruo, così da non interferire con gli orientamenti futuri dei nuovi organi elettivi. Poi la svolta di ieri sera con la firma dell’accordo.
Al nuovo siundaco spetterà quindi il compito di procedere alla stabilizzazione.

ULTIME NEWS