Pubblicato il

Presepi in mostra alla Rocca, ai cappuccini e anche ad Allumiere nella chiesa dell'Assunta 

di ROMINA MOSCONI

 

CIVITAVECCHIA – In questi giorni in città è possibile ammirare due impedibili mostre di presepi di pregevole fattura. Nell’antica Rocca Medioevale del porto di Civitavecchia è stata allestita la rassegna “Presepi in mostra” promossa dall’associazione “Il presepio” che resterà aperta fino al 6 gennaio tutti i giorni dalle 15.30 alle 19 e nei festivi anche dalle 10 alle 12.30. si tratta di una esposizione di 30 presepi di artisti diversi nazionali ed internazionali. Questa mostra offre ai civitavecchiesi ed ai visitatori una ricca rassegna delle più belle creazioni, nelle quali sono stati curati anche i minimi dettagli. Nelal Rocca medioevale espongono le loro opere. Antonio Cristini, Carmelo Melia, Daniela Frisieri, Enzo Gattavilla, Delia De Pasquale, Franco Grasso, Manrico Corrada, massimo corrada, Mauro Inesi, Riziero Bortoletti, Roberto Verticelli, Statilio Gargiulli, Mirella Poggi, Antonio Rossi, Annalisa Cocco, Michele Alfieri, famiglia Esposito, Giuseppe Frignani, Riccardo Grasso, Darwin Società Cooperativa, Chiesa del Carmelo di Santa Marinella. Un’altra bella mostra di arte presepiale è quella allestita all’interno dei locali della chiesa dei Cappuccini, dove è possibile anche ammirare una tematica storica, documentale e filatelica sulla presenza degli angeli narrati nella Bibbia promossa dal Circolo Filatelico Numistico e del Collezionismo in genere di Civitavecchia. Presepi in primo piano anche in collina dove don Augusto Baldini ha inaugurato oggi nella chiesa dell’Assunta di Allumiere 1’imperdibile mostra di presepi, diorami, bambinelli in cera, presepi meccanizzati e anche il pregevole presepe allestito nella grotta sottostante la chiesa. Quest’anno poi sipotranno anche ammirare, nella genuina tradizione dell’Oriente cristiano le icone artistiche orientali, grazie all’iconografo Ivan Polverari. Sarà possibile visitare la mostra tuttii giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 e a richiesta chiamando lo 0766/96020 sarà possibile visitare le opere appartenenti a varie epoche storiche. I capolavori esposti sono stati ammirati e apprezzati anche dal Vescovo monsignor Carlo Chenis

ULTIME NEWS