Pubblicato il

"Dal 2009 mancheranno gli accosti"

CIVITAVECCHIA – Il Piano operativo triennale prevede progetti su un lungo periodo di tempo, ma di fronte alle necessità a breve distanza alcuni dubbi rimangono e poco riescono a fare le parole del presidente Ciani per scioglierli. Ad esempio, a giugno scadrà la concessione a Rct per l’utilizzo della banchina 25 come punto di attracco delle navi da crociera e puntualmente si proporrà il problema degli accosti turistici. «Almeno inizialmente – ha spiegato Ciani – prevediamo per la banchina un uso promiscuo. Stabiliremo un calendario di date per l’utilizzo crocieristico e uno per le merci. Speriamo al più presto di poter usare anche la banchina n° 2 d’emergenza, ora destinata al servizio ferroviario e praticamente mai utilizzata. Per il 2008 dunque – ha specificato il presidente dell’Authority – non ci dovrebbero essere grossi problemi. Dal 2009 ci sarà invece un’assoluta sofferenza. Il porto di Civitavecchia non riuscirà più a sopportare l’afflusso crocieristico, in crescita, e, come per tutti gli altri porti del Mediterraneo, non ci sono attracchi sufficienti per le navi da crociera. L’unica soluzione attualmente sembra dunque l’alternativa offerta da Gaeta e Fiumicino».

ULTIME NEWS