Pubblicato il

Re Carnevale ci riprova <br />

La partenza è prevista alle ore 15 in largo San Bertolo Nicola. Cinque i carri che sfileranno

La partenza è prevista alle ore 15 in largo San Bertolo Nicola. Cinque i carri che sfileranno

di ROMINA MOSCONI

Mancano ormai solo 2 giorni alla attesa sfilata dei carri allegorici di ‘‘Io Faro Carnevale’’, la kermesse che avrebbe dovuto svolgersi la scorsa domenica e che è stata rimandata a causa dell’ondata di maltempo che ha colpito la nostra città. Il presidente del Coordinamento di ‘‘Io Faro Carnevale’’, Sebastiano Petrarolo, ricorda a tutti che l’appuntamento è fissato per domenica pomeriggio quando l’allegro e colorato corteo partirà da largo San Bertolo Nicola, dove è fissato il raduno alle 15,30, quindi si immetterà sulla Mediana per poi proseguire su viale Matteotti, largo d’Ardia, corso Centocelle, via Crispi, via Giordano Bruno fino ad arrivare sulla centralissima viale Garibaldi, dove tra applausi, coriandoli e tanta allegra confusione si scioglieranno i gruppi. Una mega torta di compleanno ‘‘Nella magia di Io faro Carnevale’’ aprirà la sfilata in onore della ‘‘maggiore’’ età di questa kermesse carnevalesca seguita dai figuranti della Cisterna Faro e da molte sorprese. Gli artigiani che stanno lavorando all’opera sono: Sergio Sannino, Antonio Reali, Giosuè Impemba, Emilio Carrozza e Cesare Lorenzoni. Poi seguirà il carro degli alunni della scuola materna ed elementare del V circolo e le ballerine della scuola di danza di Anna Cascianelli con la magia del tempo che scorre e delle stagioni che si alternano con il mega pupazzo di neve realizzato da Franco Pistola, Palmiro Crisostomi, Giuliano Campidonico e Claudico Saladini. L’idea di questo carro è opera dell’insegnante Rossella Amadori e dei suoi alunni che hanno lavorato con tutte le insegnanti intorno a questa tematica e per la realizzazione degli abiti e delle coreografie. Poi ci sarà il quadro dedicato ai bambini raffigurante la magia del mondo delle favole e in particolare al mondo di Camelot, con tanto di spada nella roccia e il mitico Re Artù seguito dai figuranti dell’Arci. Questo carro è stato invece realizzato dai due maestri Paolo Parrigiani (parte tecnica) e Renzo Caprio (parte pittorica). Quindi il carro dedicato alla nota trasmissione televisiva ‘‘I pacchi’’, realizzato da Giulio Cesare De Negri. Non mancherà il carro riguardante la satira politica realizzato dal grande artigiano Bonarino Loru e dai suoi collaboratori Angelo Carboni, Giovanni Mascolo, Dino D’Orinzi, Angelo e Adalberto Melchiorri.

ULTIME NEWS