Pubblicato il

Restyling lungomare Santa Severa: via le stecche dalle panchine

 Marcia indietro del sindaco Tidei

 Marcia indietro del sindaco Tidei

S. MARINELLA – «A breve toglieremo una porzione di stecche dallo schienale delle panchine sul lungomare di Santa Severa in modo che chi cammina potrà tornare a vedere il mare». Durante l’assemblea cittadina di sabato scorso il sindaco Pietro Tidei, in margine all’illustrazione dei progetti contenuti nel libro ‘‘Santa Marinella e il suo futuro’’ ha rassicurato i cittadini sulla sorte delle panchine che molto fanno discutere, sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale. I sedili, che peraltro non hanno decorato nemmeno tutto il lungomare ma solo il tratto da dove erano iniziati i lavori, dovrebbero mutare di aspetto nonostante fino a poco tempo fa si fosse detto che erano intoccabili perché vincolate da un problema di diritti di ideazione sollevato dal progettista del restyling. Protagonista della serata un’inedito Andrea Bianchi che, quasi a mettere le mani avanti, ha annunciato che qualora non risultasse produttivo il suo incarico alla fine del mandato, lui stesso non si sarebbe più ricandidato. Proprio ora che il sindaco Tidei ha ufficializzato la sua nomina ad assessore che dovrebbe essere ratificata nei prossimi giorni. «Siamo a metà del cammino – commenta Venanzo Bianchi capogruppo di minoranza in consiglio comunale – e se i progetti del libro, uguali a quelli presentati oltre sei mesi fa alla stampa, hanno impiegato tutto questo tempo per passare da un cd-rom ad un libro, quando li vedremo realizzati?». Tutta l’operazione è stata forse la risposta del sindaco ad un gruppo intermo alla maggioranza che lo ha più volte accusato di inerzia, di scarsa capacità progettuale. In risposta il libro edito dall’ufficio comunicazione del comune al quale seguirà una ricchissima riunione di maggioranza. Sul piatto l’ingresso nella compagine di governo di Eugenio Fratturato che dovrebbe seguire a ruota quello di Flaminia Assumma che, partita da An si è trovata sabato seduta sul palco a fianco degli assessori. Non tutti gradirebbero l’innesto e fra questi frenano proprio i consiglieri dell’Udeur. Da qui la riunione che da operativa dovrebbe trasformarsi in un vero e proprio ultimatum.
Cris. Deg.

ULTIME NEWS