Pubblicato il

Rifiuti, l’Ama corre ai ripari

di CRISTIANO A. DEGNI

Continua l’agitazione degli operai Ama di Santa Marinella. Anche ieri si sono quasi tutti consegnati dentro l’impianto a causa della mancata consegna del vestiario di lavoro e dei dispositivi individuali di protezione. La risposta dell’azienda è stata dura. Un fax dal responsabile del cantiere diretto agli uffici romani dell’azienda ed ai carabinieri preannunciando provvedimenti disciplinari nei confronti dei lavoratori in protesta. Il servizio di raccolta dei rifiuti in città soffre molto di questa situazione, tanto che in qualche strada periferica già ieri se ne potevano osservare i risultati, con cumuli di immondizie intorno ai cassonetti non svuotati. Nel pomeriggio di ieri l’azienda ha organizzato un giro straordinario per tentare di arginare il fenomeno. La conflittualità è sempre alta anche per il muro che da ogni parte si oppone alle richieste dei lavoratori. Anche gli amministratori locali non ritengono che la cosa possa essere rilevante per la città in quanto l’intera vicenda viene riassunta come conflitto, inspiegabile, tra un’azienda ed i suoi dipendenti. questo è il senso di un comunicato emesso ieri da via rucellai nel quale il sindaco Tidei annuncia anche la volontà di incontrare le parti lunedì ma in sedute separate. Dall’altro lato del consiglio comunale invece si sono registrate nei giorni scorsi le espressioni di solidarietà di Eugenio Fratturato e di Roberto Bacheca, tutti e due consiglieri comunali di minoranza. Fratturato si è impegnato a far verificare dalle pubbliche autorità, prima possibile, i livelli minimi di sicurezza e igiene nel cantiere. Bacheca ha protocollato invece un’interrogazione urgente a risposta scritta per conoscere la ragione dei ritardi con il quale il comune sta provvedendo a pagare le fatture mensili relative al contratto con l’Ama: un problema contabile che probabilmente avrà conseguenze importanti. L’Ama infatti ha iniziato a reclamare gli interessi sui ritardi di pagamento e si parla di migliaia di euro.

ULTIME NEWS