Pubblicato il

S. Marinella, consiglio comunale di fuoco

Venerdì sera vivaci polemiche tra maggioranza e opposizione Nel mirino la mancata convocazione della conferenza dei servizi

Venerdì sera vivaci polemiche tra maggioranza e opposizione Nel mirino la mancata convocazione della conferenza dei servizi

S. MARINELLA – Nonostante alcune votazioni all’unisono, come quella sulla localizzazione della prossima caserma dei Carabinieri, la distanza che separa la maggioranza dalla minoranza appare sempre più netta, soprattutto riguardo il modo di gestire i rapporti politici. Questo è quanto emerge dalla seduta consiliare di venerdì sera. L’ordine del giorno era fitto di mozioni ed interrogazioni, lo strumento con il quale chi siede tra i banchi dell’opposizione esercita il suo diritto dovere di controllo sull’operato del gruppo che, invece, governa la città. E’ evidente uno scollamento, una rottura sempre più insanabile di quei modi sottili e indispensabili che vengono raggruppati sotto li nome di rapporti istituzionali. Venerdì era di scena quindi la minoranza che comunque non era compatta sui propri banchi. Questo ha fatto notare il sindaco Tidei al quale ha risposto un duro Achille Ricci, che ha contestato la mancata convocazione della conferenza dei capigruppo, il fatto che le commissioni consiliari vengano convocate a ridosso delle sedute di consiglio e disertate dai consiglieri di maggioranza, del fatto che le mozioni ed interrogazioni vengano portate in consiglio a mesi di distanza dalla loro presentazione e sempre senza richiesta risposta scritta. «Siamo stanchi di essere presi in giro», ha tuonato Ricci che ha chiesto maggiore rispetto per lo statuto comunale.
Cris. Deg.

ULTIME NEWS