Pubblicato il

Santa Fermina, si rinnova la tradizione

Anche quest’anno la città ha mostrato il proprio attaccamento alle tradizioni, manifestando ancora una volta di non saper resistere al richiamo di Santa Fermina. Ed è così che tra folklore e storia Civitavecchia è tornata a celebrare la sua patrona per una intera giornata, rigorosamente come tradizione vuole.
A dare il via alle manifestazioni questa mattina, poco dopo le 9, sono stati i cortei storici di Civitavecchia (giunto al suo sesto anno) ed Amelia, incontratisi in un suggestivo tripudio di colori a Piazza Vittorio Emanuele, dove sono tornati ad esibirsi anche gli sbandieratori amerini. È stato lo squillo delle trombe ad SANTAannunciare l’arrivo dei due cortei. Quello di Amelia in abiti del XIV secolo e quello civitavecchiese, i cui costumi, interamente realizzati nella sartoria della Pro Loco, si ispirano a quelli in uso nel 1647, anno in cui una parte delle reliquie di Santa Fermina (nata ad Amelia, ma vissuta a Civitavecchia) giunsero in città, accolte da una folla festante che ha poi accompagnato la sua patrona per le vie della città. Di fatto la prima processione di Santa Fermina.
La manifestazione è poi proseguita nel pomeriggio, quando i cortei storici hanno nuovamente sfilato per le vie del centro insieme alle massime autorità civili, religiose e militari, accompagnando l’uscita delle reliquie e della statua della santa, condotte fino al porto, dove l’arrivo è stato come sempre salutato dalle sirene delle navi ormeggiate.
SANTAAl termine del tradizionale giro in porto a bordo del rimorchiatore, durante in quale è stata lanciata tra le onde una corona d’alloro in memoria dei caduti del mare, la statua è stata ricondotta dai portatori in Cattedrale, seguita dai fedeli, per la Messa conclusiva della giornata di celebrazioni religiose in onore della Patrona.
Un appuntamento al quale la città ancora una volta non è voluta mancare, rinnovando dunque non solo la più sentita delle sue tradizioni, ma anche un ideale abbraccio con i cugini di Amelia, che dura ormai da 17 secoli.

ULTIME NEWS