Pubblicato il

Scarmigliati: lettera aperta a Iurato e D'Ambrosio

Ill.mi, con il Vostro diretto interessamento si e’ chiusa una delle pagine piu’ vergognose che affliggevano il Dipartimento Lavori Pubblici del Comune , l’ex Assessorato ai Lavori Pubblici e quello della presidenza della circoscrizione.
Mi riferisco ai lavori di bonifica e riqualificazione di Piazza Piccinato, Largo Notarnicola, Via Irma Bandiera e Via Fusco che, gia’ dalla prossima settimana, inizieranno in quanto sono pronti i progetti relativi ai 100.000 € dei BOC che il Commissario Prefettizio Dott. Di Caprio aveva messo a disposizione della circoscrizione dal lontano luglio 2005.
Come dire, al peggio non c’e’ fine. Nel mese di marzo 2006 il Dipartimento Lavori Pubblici ha emanato il progetto di riqualificazione dei marciapiedi, dalla Mediana a Via Don Milani, per Via Achille Montanucci. Il computo metrico per i marciapiedi di Via Achille Montanucci prevede una spesa di 41.000 € (quarantunomilaeuro) per un totale di 580 mq (cinquecentoottanta metri quadrati)
A tutto oggi, nel tratto di Via Achille Montanucci che va dalla mediana a Via Galileo Galilei e’ tutto uno squallore ed una vergogna. Marciapiedi inesistenti, marciapiedi divelti, asfalto inesistente.
A proposito di vergogna amministrativa e politica, sempre nell’appalto dei lavori pubblici relativo ai 350.000 € messi a disposizione per la seconda circoscrizione dal Dott. Di Caprio nel 2005, c’e’ il computo metrico per la sistemazione dei marciapiedi, sedime stradale ed illuminazione per Via dell’Orto di S. Maria e Via Navone (strade completamente disastrate ed al buio) per un importo pari a 80.000 € (ottantamilaeuro)
Non e’ finita qui la vergogna politico amministrativa dell’ex Giunta Saladini e quella del Presidente della Circoscrizione.
Per i lavori di manutenzione straordinaria previsti con i 350.000 € di cui sopra, e’ stato predisposto il computo metrico per un muro di contenimento della terra in cemento armato per il parco sovrastante via Castagnola, (21.500 €) non e’ stato realizzato lasciando il tutto in un degrado ed abbandono immane, peraltro pericoloso per una eventuale caduta di massi sulla sottostante strada.
Su Via di S. Liborio Vecchia e Nuova e Via Brancato stendo un velo pietoso, relativo alla vergognosa situazione delle strade senza marciapiedi, senza illuminazione e con il semime stradale da rifare in quanto i controlli della direzione lavori sono inesistenti nel Comune di Civitavecchia.
Direttore Generale D’Ambrosio, ci metta una pezza Lei. I residenti di S. Liborio pagano le tasse come tutti gli altri cittadini. Con l’occasione Dott. D’Ambrosio, mi pregio suggerirLe di far intervenire l’ATER per far sistemare il sedime stradale in Via Fontana e Via Cerruti, per far sistemare le ringhiere ed i marciapiedi dei palazzi ATER di Via Labat e per far sistemare l’altra vegogna della palazzina ATER di Piazza Piccinato dove sono i ciechi e sordi, uffici della pubblica istruzione ed urbanistica. (scale con il marmo rotto e muri da burundi)
Ancora una volta per proporre alla Dott.ssa Iurato la convocazione dell’Osservatorio sul Decentramento e la nomina del Collegio dei Revisori dei Conti per i Centri Polivalenti Comunali. Dott.ssa Iurato, che usa due pesi e due misure nella Sua attivita’ di amministratice della citta’? Era proprio necessario nominare il Presidente dell’Etruria DISSERVIZI ? Chi paga pantalone ?                                               
 Il   Consigliere
Roberto Scarmigliati
ULTIME NEWS