Pubblicato il

Si candida anche De Paolis: "Un polo avanzato del centrosinistra per battere la destra"

Spaccatura definitiva nella Margherita. L'ex assessore: "Darò vita ad un raggruppamento che si ispiri al Partito Democratico. Saremo la parte più avanzata del centrosinistra". Appello a Saladini: "Capisco la sua amarezza, spero che condivida il mio progetto"

Spaccatura definitiva nella Margherita. L'ex assessore: "Darò vita ad un raggruppamento che si ispiri al Partito Democratico. Saremo la parte più avanzata del centrosinistra". Appello a Saladini: "Capisco la sua amarezza, spero che condivida il mio progetto"

SANDROAnche Sandro De Paolis scende in campo. Quel terzo polo di cui si parlava già da qualceh giorno sembra essere pronto a diventare realtà. L’ex assessore della Margherita dice di voler “battere le destre”, anche se di fatto indebolisce la candidatura del centrosinistra di Nicola Porro, ormai non più unitaria. Questa la nota diffusa da De Paolis, che esprime comprensione per Gino Saladini, invitandolo a sostenerlo: “Non posso – afferma Sandro De Paolis – che essere dispiaciuto dalla dichiarazione amara che ha reso oggi Gino Saladini. Gli sono vicino come amico e come politico ancor più di quanto lo sono già stato nella nostra breve esperienza in Giunta ed in amministrazione. Condivido con Gino Saladini una parte di amarezza che hanno portato alla caduta prematura dell’Amministrazione, che aveva in animo, ma anche nei fatti di cambiare il volto della città, come pure condivido con Saladini l’amarezza che l’Unione non abbia avuto la forza di far scegliere ai cittadini il proprio candidato a Sindaco”.

“Sono convinto infine – spiega De Paolis – che è necessario comunque lottare con tutte le nostre forze per scongiurare l’ipotesi che la città venga nuovamente governata dalla destra ed è per questo che darò vita a quello che definisco il punto più avanzato del centrosinistra con un polo che guardi al partito democratico quale percorso unitario di rinnovamento e di stabilità e spero, conoscendo la capacità, la lealtà e la caparbietà di Gino Saladini e del suo movimento che potranno guardare a questo mio raggruppamento con rinnovata speranza e con senso di responsabilità per una grande e più forte alleanza per battere le destre”.
ULTIME NEWS