Pubblicato il

Tarquinia, Conti: "La trasformazione della multiservizi non serve a nulla"

Per l'ex consigliere anche la cartiera diventerà a rischio

Per l'ex consigliere anche la cartiera diventerà a rischio

TARQUINIA – “L’amministrazione Mazzola si appresta a varare la trasformazione della Multiservizi da spa a srl, praticamente un’operazione di maquillage che, secondo me, non risolverà nulla”. Pierangelo Conti boccia così il restyling della ex municipalizzata in grave difficoltà economica. “Il Comune – dice Conti – metterà altri fondi, che ovviamente pagheranno i cittadini con le tasse e conferirà la cartiera che così diventerà a rischio anch’essa. Mi domando a fronte di ciò, cosa migliorerà, considerato che è sbagliata la gestione di fondo della società che non è competitiva, è troppo esosa nei costi ed è irrimediabilmente indebitata. Il timore è che si tratti di un rinvio dei problemi per il personale che rischia di perdere il posto; un rimando che, però, costa molto caro. Ritengo che la soluzione sia riqualificare il personale che debba essere ridistribuito ad aziende e società alle quali riconferire i servizi; penso alle mense, al trasporto scolastico, all’assistenza, alla farmacia e soprattutto ai servizi ecologici e di smaltimento dei rifiuti”. “Solo creando situazioni snelle e competitive – dice Pierangelo Conti – facilmente gestibili e libere di muoversi sul mercato, ovviamente agendo anche sulla cessione di mobili e immobili di cui si può fare a meno, si possono salvare i posti di lavoro, non si buttano i soldi dei contribuenti e si elimina un carrozzone che costa solo per il suo mantenimento moltissimo. Certo verrebbero a mancare una serie di poltrone politiche che i cittadini pagano a caro prezzo e diventerebbe difficile gestire le promesse elettorali di incarichi già, improbabili da mantenere; ma i cittadini sono stufi di sostenere i costi del vecchio sistema di fare politica sposato, così mi appare, in pieno dalla nuova amministrazione”. 
 

ULTIME NEWS