Pubblicato il

Tarquinia, la Croce rossa prende le distanze da Guaragno

TARQUINIA – La Croce rossa di arquinia prende le distanze da Guaragno. “Nel prendere visione delle liste dei candidati alle elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale – scrive la Croce rossa in un comunicato –  abbiamo appreso, non senza una certa sorpresa e un qualche disappunto, che Francesco Guaragno si è presentato quale candidato della Margherita ed ha inserito, nella sua presentazione, la qualifica di presidente della Croce Rossa di Tarquinia”. La Cri  di Tarquinia sottolinea che l’associazione stessa non è coinvolta “in alcun modo” nella decisione presa da Guaragno e rende noto che “la decisione stessa è stata presa a titolo del tutto personale; e ribadisce che “la CRI è un’associazione assolutamente e totalmente apolitica”.  A riprova di quanto affermato, la Croce Rossa di Tarquinia fa presente che, quando, in passato, alcuni suoi semplici iscritti decisero di candidarsi a cariche elettive in qualsiasi tipo di competizione elettorale, “gli stessi ebbero, senza eccezione e senza aver ricevuto pressioni da parte della Croce Rossa, il buon gusto di dimettersi dall’associazione prima di presentare la loro candidatura. Questo è quanto ci si aspettava avrebbe fatto anche il signor Guaragno che invece, agendo in modo del tutto diverso, ha dimostrato di non essere a conoscenza neppure della statuto dell’associazione da lui stesso presieduta”.

ULTIME NEWS