Pubblicato il

Tarquinia. Marrazzo: ''Operativo il piano di evacuazione di Marina Velka''

E’ operativo il piano di emergenza per l’evacuazione di Marina Velca ed altre località del litorale viterbese, ricadenti nei comuni di Montalto di Castro e Tarquinia, nelle quali negli anni scorsi si sono verificate varie alluvioni, causate dall’esondazione dei fiumi Marta e Mignone. Il piano, elaborato dall’assessorato alla Protezione civile della Provincia di Viterbo e dalla prefettura, in collaborazione con l’Ardis, è stato presentato oggi nella sala consiliare di Tarquinia dal presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e dall’assessore agli enti locali Regino Brachetti.
Il piano, come hanno spiegato i tecnici, prevede l’evacuazione di circa 1.400 persone residenti a Marina Velca e nelle località limitrofe. In caso di allarme, la zona verrà completamente isolata dagli operatori delle forze dell’ordine e della Protezione civile mentre l’unità di crisi della prefettura terrà sotto costante monitoraggio la portata dei due fiumi.
“Per la messa in sicurezza del litorale viterbese, dopo la disastrosa alluvione del novembre 2005, la Regione ha stanziato 10 milioni di euro – ha detto Marrazzo nel suo intervento -, e nel bilancio 2008 provvederà a stanziare la somma occorrente, circa altri due milioni di euro, per completare l’intervento”.
Infine Marrazzo ha annunciato che è a disposizione una somma di circa 600 mila euro per il risarcimento dei danni ai residenti, a seguito della proclamazione della calamità naturale. Durante la presentazione del piano i rappresentanti dei comitati ‘no coke’ del litorale hanno chiesto a Marrazzo di bloccare la riconversione a carbone della centrale Enel di Civitavecchia.

ULTIME NEWS