Pubblicato il

Tarquinia, pronto il nuovo presidio di soccorso in terra e in mare

TARQUINIA – E’ tornato in funzione il presidio complesso di pronto soccorso e intervento in mare e in terra presso la base ex Cale, a Tarquinia Lido, nei pressi delle Saline. Stasera sarà inaugurato ufficialmente. Nella nuova struttura saranno ospitati i distaccamenti della Guardia Costiera, dei Vigili del Fuoco, del 118 e dei volontari della Protezione Civile. “Era importante – commenta il primo cittadino Mauro Mazzola – riaprire la struttura e farne un centro in grado di offrire le attività di pronto intervento”. In merito la giunta provinciale di Viterbo ha anche predisposto per i mesi di luglio e d’agosto, nei giorni di maggiore affluenza, come i fine settimana e durante il periodo di Ferragosto, la presenza di una moto d’acqua attrezzata per il soccorso in mare che sarà attiva lungo tutta la costa tra Tarquinia e Montalto di Castro, a disposizione dei Vigili del Fuoco. Già dai primi di luglio, nell’ambito del progetto regionale “Al mare sereni-Estate 2007”, promosso dalla Protezione Civile regionale, lungo il litorale di Tarquinia sono state attivate due postazioni di sorveglianza sulle spiagge pubbliche non controllate. “A tal proposito vorrei ringraziare il direttore della Protezione Civile del Lazio Maurizio Pucci per le risorse messe a disposizione”, ha detto il primo cittadino, aggiungendo che “le due installazioni saranno ubicate nei tratti non sorvegliati e che quindi fino ad oggi presentavano criticità alla balneazione”. Ogni postazione prevede una torretta di legno e le necessarie dotazioni per il salvataggio, secondo quanto stabilito dalle norme emanate dalle competenti autorità marittime. Il servizio di sorveglianza coprirà la fascia oraria più a rischio che va dalle 11,30 alle 17,30 tutti i giorni. Stasera alle 19 il nuovo presidio sarà inaugurato alla presenza del direttore regionale della Protezione, Maurizio Pucci, del Vescovo della diocesi Civitavecchia-Tarquinia, Monsignor Carlo Chenis, il prefetto di Viterbo Alessandro Giacchetti, il presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Mazzoli e i rappresentanti delle forze dell’ordine, della Capitaneria di Porto, della Protezione Civile locale e del 118.

ULTIME NEWS