Pubblicato il

Tarquinia, strategie in vista del ballottaggio

TARQUINIA – Sono iniziati i primi incontri in vista del ballottaggio del 10 e 11 giugno. Nel pomeriggio  hanno preso il via le lunghe trattative fra i tre partiti minori, Udc, Socialisti e Repubblicani, che si sono riuniti per fare il punto della situazione e per decidere le sorti dei due candidati sindaco, Mauro Mazzola (centrosinistra) che ha ottenuto il 42,33% dei consensi e Alessandro Giulivi (centrodestra) che si è fermato al 40,74%. La riunione è ancora in corso. Prima del summit i leader dei tre partiti hanno rilasciato dichiarazioni sommarie. Non si sbilancia Renato Bacciardi che, soddisfatto di aver dimostrato di essere la terza forza della città, ha lasciato tutte le porte aperte: «Non è stato firmato alcun accordo pre-elettorale che prevedeva l’apparentamento con il centrodestra – ha detto – dialogheremo con chiunque ci cercherà». «Stiamo pensando ad una scelta comune», ha detto invece Giovanni Serafini che conferma l’incontro dei tre partiti a livello locale. Diplomatico Marco Pacchelli, socialisti: «L’incontro è per fare una valutazione complessiva, per vedere qual’è la linea da seguire per poter meglio dialogare in una seconda fase con i candidati sindaci che ci contatteranno». Nel pomeriggio stando ai bene informati si sarebbe anche riunito un vertice provinciale di tutti i partiti della Cdl.

ULTIME NEWS