Pubblicato il

Tarquinia tra i 27 Comuni in Italia che sperimenteranno il P.L.G<br />

Il consigliere Alessandro Dinelli: “Una grande soddisfazione. Con questo strumento si apre una nuova pagina di opportunità e crescita per i nostri giovani”

Il consigliere Alessandro Dinelli: “Una grande soddisfazione. Con questo strumento si apre una nuova pagina di opportunità e crescita per i nostri giovani”

TARQUINIA – Sarà presentato sabato 1 dicembre alle 11presso la sala consigliare del Comune di Tarquinia il ”Piano Locale Giovani”.  Ad illustrare il progetto ci saranno il sindaco Mauro Mazzola ed il consigliere delegato alle Politiche Giovanili e del Lavoro Alessandro Dinelli. Importantissimo mezzo per la progettazione e realizzazione di interventi a favore dei giovani, il PLG è uno strumento in via sperimentale promosso dal ministero per le Politiche Giovanili e Attività Sportive, ANCI e ITER nell’ambito del programma “Diritto al Futuro”. “Grazie alla spinta di questa amministrazione comunale – spiega il sindaco – che ha fortemente voluto partecipare all’iniziativa per migliorare le condizioni di vita della comunità ed in particolare dei giovani, il Comune di Tarquinia può vantarsi di essere uno dei 27 comuni italiani prescelti per la sua attuazione.  Il territorio sarà luogo di sperimentazione in cui saranno lanciate delle proposte per poi osservare, al termine di questo primo anno, gli effetti prodotti. Un feed-back che permetterà, negli anni successivi, di attivare nuovi progetti coinvolgendo tutti gli attori istituzionali, sociali ed economici. Il PLG, attraverso la formazione di un Laboratorio delle Politiche Giovanili mira a promuovere alcuni assi strategici di sostegno e sviluppo: promozione dell’imprenditorialità giovanile, agevolazioni nell’acquisto della casa, accesso autonomo al credito finalizzato alla crescita delle opportunità e all’investimento sul futuro e coinvolgimento dei giovani ai processi decisionali che li riguardano”. “L’analisi rileva che, negli ultimi 10 anni, i giovani hanno incontrato una sempre crescente difficoltà nell’inserimento lavorativo, generato da un mercato bloccato, e caratterizzato da un precariato a lungo termine. – ha spiegato il Consigliere Delegato Alessandro Dinelli – Attraverso la sperimentazione del PLG, intendiamo promuovere lo sviluppo e l’autonomia dei giovani, aggredendo i nodi di maggiori criticità che contraddistinguono questo preciso momento storico. Dall’emergenza abitativa all’inserimento occupazionale, passando per l’accesso alla formazione e per la necessità di favorire processi di cittadinanza attiva e partecipazione istituzionale. Per la prima volta, il nostro Comune mette in campo uno strumento organico, di programmazione e verifica dei risultati. Un vero e proprio Piano di rilancio del protagonismo giovanile, che abbandona la logica degli interventi “una tantum”, per offrire risposte a 360°”. “I giovani non possono più essere considerati come “la cenerentola” della attività amministrativa – ha proseguito Dinelli – Per troppo tempo ed in maniera generalizzata, le tematiche che li riguardano sono rimaste incagliate nelle “ultime file” delle priorità politiche. Occorre dare uno scossone ed invertire questa tendenza. Questa amministrazione ci sta provando sul serio ed il lavoro iniziato per il P.L.G ne è la dimostrazione più stringente. Con il contributo dei ragazzi tarquiniesi, vogliamo scommettere fino in fondo su questa strada, per passare dagli slogan e dalle dichiarazioni d’intenti ai fatti concreti”.

ULTIME NEWS