Pubblicato il

Tarquinia, Zps: esclusa la zona industriale

TARQUINIA – Lunedì, presso la sede del Comune di S. Marinella, si è svolta una riunione con l’Agenzia Regionale Parchi inerente le Zps (Zone a protezione speciale), a cui hanno partecipato il Comune di Tarquinia, con il sindaco Mauro Mazzola e il vicesindaco Giovanni Olivo Serafini e l’Università Agraria con il presidente del consiglio di amministrazione Daniele Ricci. Il Comune ha presentato la richiesta di una rimodulazione delle aree comprese all’interno della Zps che ricade sul proprio territorio. E’stata cioè inoltrata la proposta di escludere dalla Zps la zona destinata dal piano regolatore ad attività industriali, situata tra lo svincolo autostradale della Roma-Civitavecchia ed il Fosso della Vite, e d’inserire i terreni di proprietà comunale e in parte gestiti dall’Università Agraria ubicati tra i Sic (Sito d’Interesse Comunitario) dell’Ara della Regina e della Necropoli Etrusca. «E’ stato un incontro proficuo – affermano il primo cittadino Mazzola ed il vice Serafini – in cui abbiamo fatto presente la necessità di modificare la Zps, chiedendo l’esclusione della zona industriale e l’inclusione di alcuni siti archeologici. La richiesta è stata accolta». A settembre perimetrazione della Zps nel comune di Tarquinia e la regolamentazione all’interno della stessa.

ULTIME NEWS