Pubblicato il

Terminal Auto: assunti tutti i lavoratori ex Seloc

AUTOSono stati tutti assunti dalla Cilp i venticinque lavoratori della Seloc che erano rimasti senza lavoro dal 6 febbraio scorso, da quando cioè il Cta che ha in gestione i due terminal auto cittadini aveva rescisso il contratto con la Seloc. Un mese in cui non erano stati rispettati i tempi di licenziamento e riassunzione, la messa in mobilità, i pagamenti. “Un mese in cui noi abbiamo cercato di portare avanti le trattative in modo dignitoso, rispettoso, ed intelligente – ha spiegato il responsabile sindacale per la Filt Cgil, Germano Barlattani – senza alzare la voce o creare problemi anche quando eravamo legittimati a farlo. Grazie al sindacato e grazie a tutti quelli che sono stati al nostro fianco i questo periodo, di certo non facile per noi”. Ieri pomeriggio sono stati firmati i contratti, tutti a tempo indeterminato, per i lavoratori ex Seloc, oggi in forza nella società del gruppo della Compagnia Portuale. “D’altronde eravamo noi ventisei a tempo indeterminato già a febbraio scorso e ad essere rimasti senza lavoro – ha aggiunto Barlattani – ci dispiace per i venti lavoratori della Csl ma loro hanno sempre lavorato in via occasionale, prestando il servizio nei momenti più critici, dove la domanda raggiungeva picchi elevati. Non condividiamo l’intervento di chi ha cercato di provocare una guerra tra lavoratori, di metterci gli uni contro gli altri”. E mentre domani i 25 lavoratori torneranno al terminal T2 per riprendere il proprio lavoro, oggi è stata anche giornata di ringraziamenti. “Innanzitutto alla segretaria della Filt Cgil Luciana Ceppolino che ha seguito la vicenda passo passo aiutandoci a raggiungere il nostro obiettivo – ha spiegato Barlattani – ma anche Ivano Poggi e Sergio Serpente, presidente e consigliere della Cilp, che hanno mantenuto gli impegni assunti, impegnandosi ad assumerci anche senza essere stati messe in mobilità. Infine ai lavoratori della Cilp che ci hanno sostituito nel piazzale del T2 in questo periodo”.

ULTIME NEWS