Pubblicato il

Terminal Cina, il polo Civico: ''Non si arresti o sviluppo dello scalo''

Il Polo Civico lancia l’allarme sui rischi connessi alla mancata realizzazione del Terminal Cina e si rivolge al neopresidente dell’Autorità Portuale Fabio Ciani. Le linee programmatiche da lui illustrate, infatti, secondo la lista civica, non includerebbero il mega progetto e dunque tutti i benefici occupazionali ad esso connessi. Al contrario, secondo il movimento, in simili progetti «occorre tempestività per stare sul mercato, acquisire vantaggi e diventare importanti punti di riferimento dei grandi operatori internazionali specializzati nel traffico delle navi porta-container. A fronte di tanto indugio viene da interrogarsi se Ciani sia stato inviato qui per continuare nell’opera di sviluppo o al contrario per limitare la portata di quanto sinora è stato fatto a vantaggio di altri scali nazionali, come ad esempio Livorno, Napoli, Genova e Taranto». Il Polo Civico annuncia che non si accontenterà di smentite. «Teniamo molto alla nostra città (e al suo porto) – conclude – e non permetteremo a nessuno di “giocare” con essa e il suo futuro».

ULTIME NEWS