Pubblicato il

Tragedia a Tvn. Cappellani: "Fermiamo il cantiere Enel"

CAPPELLANICIVITAVECCHIA – “Il dramma che ha colpito la famiglia del giovane operaio Michele Cozzolino – dichiara il Presidente del Consiglio comunale Francesco Cappellani – e che ha gettato nel lutto e nella costernazione il mondo del lavoro e la città intera, deve essere per tutti noi rappresentanti delle Istituzioni un monito ed un impegno a che queste cose non succedano. La denuncia – prosegue Cappellani – che nei giorni scorsi avevo pubblicamente fatto in merito alla politica spregiudicata dell’Enel nella gestione del cantiere di Tvn, improntata e gestita dai responsabili di cantiere, secondo una logica di frettolosità per arrivare all’accensione del primo gruppo, poggiava sulle denunce e preoccupazioni, rappresentate dalle imprese e dal mondo sindacale, la fretta nel fare le cose è nemica della sicurezza: oggi emerge che nel cantiere di Tvn si lavora la notte e i giorni festivi. Questa impostazione dissennata e irresponsabile – aggiunge – ha portato alla tragedia di oggi. A questo punto il cantiere di Enel si deve fermare e la riconversione della centrale va fermata e vanno rinegoziati e garantiti i massimi standard di sicurezza per tutti gli operai. Annuncio per questo – conclude Cappellani – la convocazione urgente per un Consiglio comunale aperto”.

ULTIME NEWS