Pubblicato il

Unione, nuova fumata nera

Tutti e quattro i candidati restano sul tavolo, ma Prc, Pdci, Re, Verdi e Ud convergono su Porro. Perplesso "Il futuro è di chi cambia", che chiede le primarie aperte. Si allontana l'ipotesi primarie

Tutti e quattro i candidati restano sul tavolo, ma Prc, Pdci, Re, Verdi e Ud convergono su Porro. Perplesso "Il futuro è di chi cambia", che chiede le primarie aperte. Si allontana l'ipotesi primarie

Ancora una fumata nera nella riunione di ieri sera dell’Unione. La discussione si è concentrata ancora una volta sulle quattro candidature a sindaco, in merito alle quali non sono emerse sostanziali novità, anche se comincia a profilarsi un’ampia convergenza sul nome di Nicola Porro. Su una candidatura del professore universitario, proposto dai Ds, hanno infatti espresso parere favorevole Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Verdi e Repubblicani Europei. I socialisti che avevano portato il nome di Mario Flamini dovranno invece fare un passaggio interno, al pari della Margherita, che è tornata a proporre Rita Stella o in alternativa le primarie. Ambiente e Lavoro invece ha dato la propria disponibilità a fare passi indietro, qualora si registrasse un’ampia convergenza su un nome unico. All’incontro, conclusosi intorno a mezzanotte e mezza, hanno preso parte per la prima volta anche le due liste civiche “Il futuro è di chi cambia” e “Unione Democratica”, che però hanno preso strade diverse. Mentre la lista che fa capo a Marco Piendibene ha infatti espresso apprezzamento per la candidatura di Porro, l’associazione dell’ex sindaco Saladini ha espresso non poche perplessità sul metodo con il quale si è giunti alla designazione dei candidati ed al mancato coinvolgimento delle liste civiche, proponendo quindi delle primarie aperte, non ristrette cioè ai soli candidati presenti al tavolo, ma estendibile anche a contributi esterni, anche se gli stessi partiti ieri sera avrebbero constatato che di tempo non ce n’è abbastanza. La riunione è stata aggiornata a domani alle 18 presso la sede dei Ds

ULTIME NEWS