Pubblicato il

Variante di Lubriano e Tarquiniese, via ai lavori

TARQUINIA – Ai nastri di partenza i lavori per il rifacimento del manto stradale nella variante Lubriano e sulla provinciale Tarquiniense. Nel primo caso si tratta del prosieguo di quanto già realizzato lo scorso anno, quando la Provincia aveva completato il primo stralcio, intervenendo su un chilometro di strada di collegamento tra la provinciale Bagnorese e la zona artigianale, che va ad innestarsi sulla comunale per Porano. Un tratto pericoloso, attraversato prevalentemente da mezzi pesanti, che presenta un forte volume di traffico. Ora tocca quindi al secondo stralcio – ulteriori 500 metri circa – per allacciare la Bagnorese alla Lubrianese. Questi i lavori al via oggi: realizzazione ex novo del tracciato, che ricalca la viabilità rurale già esistente, con opere di regimazione delle acque e di protezione laterale per migliorare il fattore sicurezza. La sede stradale passerà dagli attuali 2 a 9,5 metri di larghezza, rendendo così molto più agevole la circolazione. “Abbiamo voluto ammodernare la viabilità della zona – dice l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Rizzello – anche per renderla funzionale alla prossima realizzazione del casello autostradale a Castiglione in Teverina. Andiamo così ad agire su un territorio strategico, che vede l’intersezione tra la regione Umbria – con la Valle del Tevere e l’Autostrada A1 – e la Tuscia Viterbese”. La Provincia a tale scopo ha finanziato interamente l’opera: 136.000 euro provenienti da fondi di bilancio. Il passo successivo sarà quello della bitumazione. Domani partono invece i lavori sulla strada provinciale Tarquiniese, tra Tuscania e Tarquinia. “In questo caso – continua Rizzello – procederemo con l’asfaltatura completa tra i chilometri 13 e 16, stessa cosa dall’1 al 4 ma solo per quanto riguarda i tratti degradati”.

ULTIME NEWS