Pubblicato il

Venti bagnini a quattro zampe per la Capitaneria di Porto

Hanno quattro zampe, un brevetto riconosciuto dal Ministero dei Trasporti e vigilano insieme alla Capitaneria di Porto di Civitavecchia sui bagni di adulti e bambini lungo buona parte della costa laziale: venti cani della Scuola Cani Salvataggio Tirreno collaborano quotidianamente con la Guardia Costiera, a tal punto da essere ‘assunti’ per il secondo anno consecutivo a bordo delle loro motovedette. Questi prodigiosi compagni a quattro zampe si tuffano da gommoni in corsa o da elicotteri e affrontano il pericolo con l’unico obiettivo di salvare chi e’ in difficolta’. Collaborano anche con la Croce Rossa, la Protezione Civile, l’Aeronautica Militare. Soddisfatto della sperimentazione laziale, la prima in Italia, Piero Pellizzari, comandante della Capitaneria di Porto di Civitavecchia. ”La sicurezza in mare e il rispetto dell’ambiente – ricorda – sono fondamentali; bisogna prevenire e sensibilizzare”. Cani e conduttori vanno a scuola insieme. Tutti e due sosterranno l’esame per il brevetto. L’intesa deve essere massima: devono capirsi con uno sguardo, perche’ in emergenza non c’e’ tempo da perdere. Terranova, Labrador, Golden Retriever sono le razze canine piu’ predisposte. Ma questo non basta, c’e’ bisogno di una seria educazione. E anche il conduttore, che diventera’ bagnino, deve lavorare sodo. Nel centro di addestramento a terra della Scuola Cani Salvataggio Tirreno, a Velletri, arrivano da tutto il Centro-Sud bagnini e volontari della Protezione Civile, ma anche semplici appassionati con i loro cani. L’amico a quattro zampe dovra’ avere un carattere docile, una confidenza istintiva con l’acqua, una corporatura robusta (almeno trenta chili). ”Un buon rapporto con il conduttore – afferma Roberto Gasbarri, presidente della Scuola Cani Salvataggio Tirreno – e’ fondamentale, soprattutto in acqua. I due devono nuotare insieme a lungo, soccorrere uno o piu’ uomini e portarli in salvo”. Giorni fa a Positano, una delle localita’ dove i cani della sezione Tirreno collaborano con la Croce Rossa, Bonnie, Labrador di tre anni, ha salvato un bambino di quattro che stava per affogare. Eva, Labrador di dieci anni, e’ un’eroica ‘veterana’. Ha affrontato ogni genere di difficolta’ e ha salvato tre vite umane, tra cui quella di un bambino.

ULTIME NEWS