Pubblicato il

Zampa: ''Basta col gioco delle parti''

«Mai avrei voluto essere coinvolto in questo “gioco delle parti” in cui ognuno sembra voglia recitare a soggetto».
Così, Bruno Zampa, presidente della Consulta degli ex sindaci, replica all’intervento di Manfredo Ballerini.
«Quale ex Sindaco più anziano sono stato delegato a presiedere la Consulta degli ex Sindaci – spiega Zampa – per tale qualifica pertanto sento l’obbligo di rettificare quanto l’amico Ballarini , immagino in buona fede, ha inteso pubblicare sulla stampa».
«Non ho mai sentito contestare da chicchessia, né risulta da nessun verbale, la qualifica di relatore che Ballarini attribuisce all’ex Sindaco Franco Bordicchia il quale in una seduta ha solo chiesto, e ne aveva tutte le facoltà, di illustrarci il progetto per la nuova Sede Comunale che la sua Amministrazione aveva a suo tempo elaborato e proposto, di volerlo comparare con quello elaborato dall’Amministrazione Tidei».
«Non avendo alcuni componenti la Consulta conoscenza adeguata del nuovo progetto – aggiunge Zampa – , è stata chiesta di questo e dell’altro una esaustiva informativa. Il Sindaco ha messo a nostra disposizione ampia documentazione e tecnici. I membri della Consulta, almeno quelli presenti e sensibili alle vicende della collettività, hanno valutato i pro e i contro secondo la propria ragione, convincimento e, perché no, la propria passionalità, stilando poi una relazione rimessa al Sindaco perché ne traesse motivo di considerazione, nel rispetto di ogni sua prerogativa ed autorità».
«Non capisco, caro Ballarini – continua l’ex sindaco rivolgendosi direttamente a lui – poi l’accenno al fatto che dobbiamo al Sindaco Tidei la istituzione della Consulta degli ex Sindaci. Cosa vuoi dire? Certo glie ne diamo atto, ma ciò perderebbe ogni significato di democratico strumento se i membri di essa non avessero la libertà di esprimere civilmente e democraticamente le loro opinioni. Non credo proprio che il Sindaco voglia questo».

ULTIME NEWS