Pubblicato il

«Ci sono 450 famiglie senza un alloggio»

CIVITAVECCHIA – «A Civitavecchia 450 famiglie aspettano da anni gli alloggi popolari, i soldi ci sono ma l’iter definitivo non accenna a partire». La denuncia arriva dal presidente del Popolo della Città Antonio Cacace e dal responsabile delle politiche sociali Nicola De Liguori. Tutto per colpa di una diatriba, secondo i rappresentanti del movimento, tra Ater e Comune. Se da un lato infatti è l’Ater il titolare della progettazione, spetta al Comune indicare le aree. E così, il tempo passa e ad essere penalizzate sono «le famiglie costrette a sostenere pesanti affitti insostenibili». Per non parlare del forte disagio sociale «per l’aumentare degli sfratti che rendono la vita psicologicamente afflitta». E annunciano che continueranno a protestare fin quando non si avvierà la soluzione al problema.

ULTIME NEWS