Pubblicato il

Sviluppo Turistico, fondi per le reti d'impresa

OSSERVATORIO GIURIDICO ECONOMICO

OSSERVATORIO GIURIDICO ECONOMICO

 

di MARIASSUNTA COZZOLINO

Nella Gazzetta Ufficiale del 19 aprile scorso, e’ stato pubblicato l’ennesimo provvedimento a sostegno delle reti d’impresa: si tratta del Decreto 8 gennaio 2013 adottato dal Ministro degli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, con il quale vengono concessi contributi per tale innovativa forma di aggregazione imprenditoriale  – oltre per quella tradizionale delle A.T.I., dei consorzi… –  nello specifico settore del turismo.

            Le aggregazioni di piccole e medie imprese – già costituite con formale contratto di rete o costituende – devono essere composte come minimo da 10 aziende e formate per almeno l’80% da imprese turistiche, o da agenzie di viaggio o da società di trasporto persone: la finalità del Decreto, infatti, e’ quella di promuovere e sostenere il processo di integrazione tra le imprese turistiche, “con l’obiettivo di supportare i processi di riorganizzazione della filiera turistica, migliorare la specializzazione e la qualificazione del comparto ed incoraggiare gli investimenti per accrescere la capacità competitiva ed innovativa dell’imprenditorialità turistica nazionale, in particolare sui mercati Esteri”.

            La dotazione finanziaria complessiva e’ pari ad 8 milioni di euro: per ogni progetto di rete, comunque, il finanziamento – a fondo perduto – non potrà superare l’importo di 200.000 mila euro e dovrà riguardare:

1)    iniziative volte alla riduzione dei costi delle imprese facenti parte della rete attraverso la messa a sistema degli strumenti informativi di amministrazione, di gestione e di prenotazione dei servizi turistici ovvero la creazione di piattaforme per acquisti collettivi di beni e/o servizi;

2)    iniziative che migliorino la conoscenza del territorio a fini turistici, con particolare riferimento a sistemi di promo-commercializzazione on line;

3)    implementazione di iniziative di promo-commercializzazione che utilizzino le nuove tecnologie e, in particolare, i nuovi strumenti di social marketing;

4)    sviluppo di iniziative e strumenti di promo-commercializzazione condivise fra le aziende della rete ed alla creazione di pacchetti turistici innovativi;

5)    promo-commercializzazione delle imprese sui mercati esteri attraverso la partecipazione a fiere e la creazione di materiali promozionali comuni.

            In attesa del bando, si rinvia al testo del provvedimento nella sua versione ufficiale reperibile in: http://bit.ly/ZMtEJE

            Fonte: www.regioniturismosport.gov.it

ULTIME NEWS