Pubblicato il

A sinistra si dice no'' e poi si candidano i carbonari''

Balloni replica sull'energia: Via l'Enel tra 25 anni e subito tagli a Ici e bollette

Balloni replica sull'energia: Via l'Enel tra 25 anni e subito tagli a Ici e bollette

Noi diciamo sì alla riconversione e no all'Enel, non al carbone, perchà© non vogliamo prendere in giro i cittadini. Alvaro Balloni precisa la propria posizione sulla questione energetica, rispondendo ad una lettera aperta del verde Enzo Gattavilla, che lo criticava evidenziando come la maggioranza dei cittadini non voglia il carbone.

Si dovrà  arrivare dice Balloni – a una progressiva eliminazione delle centrali. Ma è impensabile riuscire oggi a tornare indietro sulla conversione a carbone di Tvn. Tutte le autorizzazioni richieste a suo tempo dall'ente elettrico sono state concesse, gli investimenti effettuati, e la stessa ordinanza di blocco delle opere a mare emanata dalla Regione Lazio è rientrata per effetto della sentenza del Tar.

Per questo – precisa Balloni – oggi io dico sì alla conversione a carbone, ma per un tempo ben definito, 25 anni, poi l'Enel dovrà  andare via dalla nostra città  e i posti di lavoro che si perderanno verranno recuperati attraverso i progetti di sviluppo del porto, mentre da subito si deve redigere una nuova convenzione con la spa elettrica, che miri ad ottenere i soldi necessari per dimezzare la bolletta elettrica e ridurre sensibilmente l'Ici sulla prima casa. Per questo, infine, dico che si dovranno sostenere tutte le forme di ricerca sulle energie alternative e nel contempo si dovrà  essere inflessibili sul controllo delle emissioni inquinanti.

Quello che mi stupisce invece – conclude Balloni – è la mancanza di coerenza e di onestà  intellettuale da parte di entrambi i candidati sindaci del centro sinistra, che dicono no alla conversione, ma ospitano, nelle liste che li sostengono, candidati da sempre favorevoli al carbone o addirittura che hanno interessi affinchà© i lavori di conversione a carbone vadano avanti.

ULTIME NEWS