Pubblicato il

Anni Verdi, Tidei: ''Marrazzo mantenga le promesse''

NULL

NULL

SANTA MARINELLA Pietro Tidei si rivolge al presidente della regione Marrazzo chiedendogli un forte ed urgente intervento per sbloccare la situazione delle retribuzioni dei dipendenti dell'Onlus Anni Verdi. Si tratta, dice Tidei nella sua missiva, di circa 600 famiglie che non ricevono regolarmente le retribuzioni, con ritardi di quattro mesi, ormai al limite delle possibilità  di sostentamento. Ci troviamo alla presenza di casi limite, per alcuni di loro, di non riuscire a garantire il trasporto sino a scuola dei loro figli o pagare le rette per la mensa scolastica, delle stesse difficoltà  che hanno loro stessi per raggiungere il posto di lavoro. Scrive il sindaco di Santa Marinella Sono situazioni che tu, peraltro, conosci abbastanza bene per avere fatto visita al Centro di Anni Verdi nel corso della campagna elettorale. Sono quegli stessi lavoratori che nel corso di quell'incontro, ricordo bene, ricevettero ampie rassicurazioni per le loro attese e, diciamolo pure, speranze. Quelle rassicurazioni e quelle promesse disattese pesano ormai come un macigno in termini di responsabilità  politica ma, mi permetto di dire, anche morale sull'Amministrazione Regionale e non solo. Non è sufficiente secondo Tidei attribuire a Storace le responsabilità  di quanto succede. Il disservizio si ripercuote necessariamente sull'efficienza delle prestazioni che sono rivolte a persone diversamente abili con il pericolo di danni irreversibili. Tidei sostiene pure che la disperazione delle famiglie dei lavoratori potrebbe determinare problemi di ordine pubblico per l'esasperazione cui sono stati condotti i lavoratori E' riprovevole il ritardo della regione nell'erogazione dei versamenti dovuti conclude Tidei sottolineando che il protrarsi di questa situazione lo costringerà  a rivolgersi alle autorità  di polizia ed a quelle sanitarie, alla magistratura ordinaria ed a quella contabile. Già  un primo risultato si è avuto con la promessa di pagamento di un primo acconto di 4.000.000 di euro, utili per provvedere agli stipendi arretrati. Martedì la sigla dell'intesa in prefettura. La Onlus Anni Verdi ha ottenuto inoltre l'accreditamento al servizio sanitario di una sua struttura a Rocca Priora.

Cris.Degni

ULTIME NEWS